LA SCALATRICE

cristina marchi 2

Cristina

Ho una nuova casetta, ai piedi di una piccola montagna.  Il mio agognato rifugio!

Guardo spesso il bosco del versante sud della montagna proprio dietro casa, e guardo incantata anche il versante ovest della montagna vicina, che al tramonto mi rimbalza la luce vivida e calda del sole.

Premetto che mi stimola molto il percorso esplorativo. Per collegare due punti, di solito, oltre al percorso classico e/o segnato, mi intrufolo lungo ogni traccia o segno che mi fa sospettare un passaggio. Certo, non sempre arrivo alla meta (le tracce lasciate dagli animali a volte sono utili anche a me, ma non è detto che portino dove dovrei andare io!).

Questo mio andare, oltre a frizzanti soddisfazioni, mi riserva anche belle sorprese (sopra tutte, la più emozionante in assoluto, l’orso che mi osservava in un bosco…).

Mi avevano detto che un tempo c’era un percorso che risaliva direttamente il monte da sud, così, un giorno ai primi di marzo, parto per provare a trovare questa traccia – se è ancora visibile.

Alla partenza cerco accessi percorribili, sempre con il dubbio che siano le solite “tracce bestiali”.  Infatti ben presto mi trovo immersa in un bosco pieno di tronchi atterrati e sottobosco spinoso; per avanzare, e salire, devo scavalcare, aggirare, spostare… insomma in piena ravanata!  Mi capita anche di trovare 2-3 segni “giallo sbiadito” su dei massi. Residui del vecchio tracciato?

Raspando, sbuco in alto fuori dal bosco. Ora devo solo risalire la ripidissima costa erbosa che porta alla cima. E fare molta attenzione!

Salita sulla cima, guardo soddisfatta e appagata il panorama; parte subito il pensiero sul ritorno, che possibilmente – come mia tendenza – non voglio fare lungo la stessa via dell’andata.  Sono decisamente attratta dagli “anelli”…

Avevo notato prima, in salita, che sotto una parete rocciosa alla mia destra si snodava una traccetta.  Scendo con cautela dal ripido finale erboso e mi porto alla base della paretina.  Ovviamente la traccia non scende, ma continua verso est, più o meno in quota. Io però devo abbassarmi…

Comincio a muovermi in discesa, ma in questa zona ci sono vari spuntoni rocciosi e devo trovare dei passaggi fattibili, fino ad arrivare al bosco più sotto.  Mi fermo spesso per guardarmi attorno e valutare; arrivo su una selletta, fra le rocce, e appena il mio sguardo gira verso destra, a est, ho un sobbalzo!

Proprio alla mia altezza incrocio un viso di donna che sbalza da una paretina rocciosa, e che mi guarda!! Chi è? Cos’è?

20190302_161818

“La scalatrice” – Achille Laiti, 1994

Ma guarda un po’… una scultura in altorilievo, a grandezza naturale, di una donna in posizione arrampicatoria! Che bella! Ma… che strano trovare una scultura così nel nulla, e fatalità una arrampicatrice! In gioventù anch’io ho praticato l’arrampicata, fino a modeste difficoltà ma con grandi soddisfazioni e passione… sembrerebbe un segno del destino.

A fianco della scultura leggo l’anno di realizzazione (1994) e il nome dell’autore. Scoprirò poi essere uno scultore piuttosto noto del paese sotto la montagna. Un giorno sono andata a cercarlo a casa sua, ero troppo curiosa di sapere come mai avesse realizzato quell’opera lassù, senza nessuna indicazione che ne rivelasse l’esistenza e la posizione.

Non è un uomo di molte parole… gli era stata commissionata dalla proprietaria di quella parte di monte, che abitava (non ho chiesto, e non so, se ci sia ancora) in una frazione proprio sotto, in linea d’aria, alla roccia prescelta.

70 volte è salito lassù per completare l’opera!

Ho saputo di un’altra sua scultura, questa in legno, piazzata in un bosco, verso il fondo di un vaio. Anche qui bisognerà fare una caccia al tesoro. Prossima meta!

P.S. Poco tempo dopo sono andata a farmi una ferrata. Quella scoperta ha dato una scossa alla mia voglia di metter mano su roccia…

AUTRICE: Cristina M.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...